Finalmente dopo lungo e laborioso “parto” naturale è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n^ 17 del 21 gennaio 2013 il Decreto interministeriale 8 ottobre2012.

Questo decreto riguarda i “55.000” nuovi salvaguardati

Da oggi, quindi, decorre il termine dei 120 giorni per i lavoratori che devono presentare istanza presso gli uffici territopriali del lavoro per il riconoscimento del diritto alla salvaguardia.

Il termine ultimo per la presentazione delle istanze scadrà il 20 maggio 2013.

Devono presentare questa istanza solo i lavoratori “esodati” quelli cioè che hanno accettato l’esodo incentivato in forza di accordi collettivi o individuali.

Le istanze potranno essere trasmesse, direttamente dai lavoratori interessati o dai soggetti abilitati (es. patronati ex lege n. 152/2001; consulenti del lavoro/dottori commercialisti ex lege n. 12/1979), alle competenti Direzioni Territoriali del Lavoro all’indirizzo di posta elettronica certificata delle medesime (per esempio: DPL.Roma@mailcert.lavoro.gov.it) o all’indirizzo di posta elettronica dedicata (per esempio: DTLRm.salvaguardati@lavoro.gov.it) o, in via alternativa, inviate tramite Raccomandata A/R.